A Luigi Buffoli, fondatore di Cusano Milanino, è stata dedicata una stradina di Milano, nelle vicinanze di Porta Genova e un grande viale alberato a Cusano Milanino. Boffoli è stato il simbolo della cooperazione italiana, conosciuto soprattutto all’estero: a ricordarlo è Amos Nannini, presidente della Società Umanitaria, che ha dedicato a quest’uomo un volume titolato «Le imprese di Luigi Buffoli. Dall’Unione Agenzia di Lavoro alla città-giardino del Milanino», a cura di Pasquale Iovene e Paola Signorino.

Il libro narra la storia di un cocciuto bresciano nativo di Chiari dove vide la luce nel 1850 che aveva tenuto lontani i partiti politici ed aveva sempre lottato contro le insidie del fisco. Jovene e Claudio Colombo ricostruiscono la vita di questo personaggio che si era distinto per la ricerca costante di una sana amministrazione che stava alla base dei suoi propositi. Prima di morire nel 1914 compì la sua ultima impresa, il Milanino, ideato secondo i criteri delle garden town britanniche. In un’area di 1.300.000 metri quadrati, in quello che si chiamava Cusano sul Seveso situato a 10 chilometri da Milano, sorgevano deliziose villette in mezzo al verde dove i genitori potevano muoversi con mezzi pubblici e i figli potevano frequentare le scuole pubbliche. La commissione Beni Ambientali giudicò il progetto come il primo e unico esempio italiano di sobborgo giardino, un modello di qualità di vita avanzata vincolato dalla Regione Lombardia. La presentazione del libro si svolge il 15 ottobre 2016 a Cusano Milano, Villa Bigatti.

Il Blog del Dr. Luca Gallo, Presidente della M&G Coop S.r.l., società nata nel 2010 che in 6 anni passa da piccola realtà locale a solida impresa a carattere nazionale con 4 sedi in Italia, 3400 soci e 1300 aziende clienti.Leggi la Biografia del Dr. Gallo. All’interno del blog si tratteranno news ed approfondimenti sul mondo delle cooperative e su temi legati al costo del lavoro.
SHARE
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •